MOSTRA ITINERANTE “LA GRANDE GUERRA NELLE TAVOLE DI ACHILLE BELTRAME”

0
961

Sarà inaugurata giovedì 4 agosto alle ore 18, nella sede delle Ex Scuderie di Palazzo Moroni in via VIII Febbraio, la mostra itinerante “La Grande Guerra nelle tavole di Achille Beltrame”, a cura dell’Associazione Nazionale Nastro Verde – Decorati di Medaglia d’Oro Mauriziana, che rimarrà aperta al pubblico fino al 21 agosto 2016 (orario 14.30 – 19.00, lunedì chiuso, ingresso libero). La Grande Guerra, raffigurata nelle tavole del famoso illustratore della Domenica del Corriere Achille Beltrame, è il tema della mostra che toccherà alcune delle principali città del Veneto e non solo. «L’Amministrazione Comunale – dichiara l’Assessore alla Cultura del Comune di Padova Matteo Cavatton – è lieta di ospitare la mostra storico-divulgativa organizzata nell’ambito delle iniziative per la celebrazione della Ricorrenza della Grande Guerra dalla Presidenza dell’Associazione Nazionale Nastro Verde – decorati di Medaglia d’Oro Mauriziana con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero della Difesa». Questa mostra vuole far conoscere alle giovani generazioni e a tutti coloro che la visiteranno, insieme al senso tragico di uno dei peggiori conflitti in termini di costi in vite umane che abbiano toccato il suolo europeo, anche il grande talento artistico di Achille Beltrame, giovane disegnatore vicentino (di Arzignano), che era in grado di immaginare situazioni avvenute a migliaia di chilometri (spesso senza nessun ausilio fotografico) e di tradurle in illustrazioni grazie a sapienti pennellate. L’opera di Achille Beltrame,rappresentata nelle pagine del famoso settimanale, veniva ad assumere un significato profondo d’ informazione e collegamento tra i lettori, lontani migliaia di chilometri dalle zone di guerra e la realtà degli eventi avvenuti al Fronte. L’Associazione Nazionale dei decorati di Medaglia d’Oro Mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare “Nastro Verde” nasce ufficialmente a Como il 14 luglio 1969 per volontà comune degli insigniti e con lo scopo di mantenere alto il culto della Patria e di tenere vive le tradizioni delle Forze Armate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here