PALAZZO DUCALE: COMPLETATO IL RESTAURO DI UNO DEI PORTALI FINANZIATO DALLE INSALATE “GLI ORTI DI VENEZIA PER EATALY”

0
768

Per secoli è stato coperto da patina e depositi di polvere. Oggi, dopo un intervento di restauro durato cinque mesi, torna al suo antico splendore uno degli ingressi monumentali alle sale pubbliche situato in sommità alla Scala d’Oro di Palazzo Ducale, a Venezia. L’intervento di recupero è stato interamente sostenuto dell’azienda “Gli Orti di Venezia”, in collaborazione con il gruppo Eataly che ha garantito la copertura economica dell’operazione attraverso la vendita delle insalate fresche, sane e naturali, a marchio “Gli orti di Venezia per Eataly”. «Sono orgoglioso, da piccolo imprenditore quale sono, di aver contribuito, insieme a tutti coloro che hanno acquistato le nostre insalate “Gli Orti di Venezia per Eataly”, al recupero di un monumento così maestoso ed evocativo di Palazzo Ducale, edificio simbolo dell’Italia nel mondo – commenta Paolo Tamai fondatore insieme alla moglie Marina de Gli Orti di Venezia -. Viviamo la nostra attività di imprenditori con profonda passione e senso di responsabilità civile che, uniti all’amore per la cultura, ci spingono a sostenere iniziative di questo tipo. Il risultato, che da oggi tutti possiamo ammirare, mi riempie di soddisfazione. Un risultato che è frutto della virtuosa collaborazione tra pubblico e privato e della condivisone di una visione comune con il Gruppo Eataly, un partner che come noi, unisce da sempre l’italianità del mangiar sano con la tutela del patrimonio comune. Mi auguro di poter continuare a portare avanti questa mission anche nell’immediato futuro». «Abbiamo aderito al progetto de Gli Orti di Venezia perché riconosciamo la filosofia Eataly nella proposta dell’imprenditore  Paolo Tamai  e della moglie Marina – dichiara Francesco Farinetti, amministratore delegato del gruppo Eataly –. L’azienda Gli Orti di Venezia abbina la passione per il cibo sano, italiano, all’amore per la nostra storia dell’arte in una città come Venezia che porta l’immagine dell’Italia nel mondo». «Il recupero del portale sommitale della Scala d’Oro, che i moltissimi visitatori di Palazzo Ducale da oggi possono finalmente ammirare nel suo splendore originario, rappresenta un altro fondamentale tassello che va a impreziosire quello straordinario ‘scrigno’ di arte, storia e mito che è il Palazzo dei Dogi, antica sede del potere della Serenissima – dichiara la presidente della Fondazione Musei Civici di Venezia, Mariacristina Gribaudi – testimoniando una volta in più quanto lo sviluppo e il consolidamento di sodalizi pubblico-privati sia oramai un elemento assolutamente strategico e imprescindibile nell’ottica della conservazione e valorizzazione dell’immenso patrimonio culturale della Città».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here