PAOLO ZAVATTI È IL NUOVO DIRETTORE GENERALE DI CREDEMTEL

0
799

Paolo Zavatti è stato nominato direttore generale di Credemtel (100% Credem) società attiva nell’offerta di servizi digitali ad aziende, banche e Pubblica Amministrazione. La nomina di Zavatti si inserisce nell’ambito di un importante progetto di crescita della società. I principali driver di tale piano, oltre che su un significativo potenziamento dell’organico, si basano sulle rilevanti prospettive di crescita del settore dei servizi di gestione elettronica documentale ed in particolare della digitalizzazione in ambito aziendale sia dei processi che documenti ed alla conservazione digitale degli stessi. Gli investimenti messi a piano dalla società per supportare tale progetto coinvolgono tutte le aree aziendali. Oltre al già citato potenziamento dell’organico nelle aree geografiche a maggiore densità di aziende, è previsto un importante intervento sui processi interni aziendali. La società è nata nel 1989 con lo scopo di diventare l’antenna digitale del Gruppo Credem ed ha sede a Montecavolo di Quattro Castella, in provincia di Reggio Emilia, con uffici a Torino e Roma. Zavatti, 46 anni, è nel Gruppo Credem da 26 anni ed ha maturato esperienze manageriali in ambito retail e corporate banking sino ad arrivare a ricoprire il ruolo di vice direttore generale di Credemfactor. «Nella sfida che ci aspetta nei prossimi anni – ha dichiarato Paolo Zavatti, direttore generale di Credemtel – crediamo di poter essere supportati dalla sempre maggiore attenzione e cultura che sta crescendo all’interno dei soggetti privati e pubblici sul tema della digitalizzazione. Tale fenomeno – ha proseguito Zavatti – costituisce infatti il prerequisito per una gestione più efficiente delle aziende, consentendo l’ottimizzazione e l’integrazione dei servizi ed il miglioramento dei rapporti con i fornitori, anche bancari. In particolare puntiamo ad una sempre maggiore sinergia con la rete distributiva della nostra capogruppo al fine di completare e differenziare l’offerta di servizi innovativi alle imprese» ha concluso Zavatti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here