MIGRANTI. SOLUZIONI E FOLLIE

0
1089

Nemo profeta in patria. Da tempo sono un sostenitore che il problema migranti, e tutto il business criminale che ci gira intorno, ha una soluzione molto semplice. Spalmare questi poveri disgraziati nei vari comuni italiani. Così quei cinque sei che arrivano in uno dei nostri paesi potrebbero trovare integrazione, lavoro e soprattutto adeguarsi alle nostre regole. Pare che dopo anni passati a fare l’esatto contrario ci stiano arrivando anche i cervelloni che abitano i palazzi occupati dal ministero degli Interni a Roma. Sono molti i dirigenti, scarseggia però l’intelligenza. Con un se ed un ma. Che deve farci riflettere al di là delle lacrime che versiamo quando vediamo certe tragedie che ci regalano le reti televisive. Mamme, anziani e bimbi annegati. Un dato fa testo per tutti. La settimana scorsa, a Pozzallo, sono stati scaricati settecento migranti. Sono un pezzo di un nostro paese. Peccato però che di queste centinaia di persone solo diciassette abbiano accettato di farsi prendere le impronte digitali. Che significa che forse non sono persone del tutto disperate. Cosa fa Angelino Alfano? Vuol creare dei centri di riconoscimento in mare aperto (hot spot) in modo da impedire loro lo sbarco e riportarli indietro. Il giochetto inventato costa solo 1 milione al giorno. Noccioline!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here