CONFINDUSTRIA BELLUNO DOLOMITI: AVANTI CON RILANCIO DELLA FERROVIA

0
619

Luca Barbini, presidente di Con­fin­dustria Belluno Dolomiti sulla boc­ciatura dell’emendamento proposto dall’europarlamentare Re­mo Sernagiotto per il prolungamento dell’autostrada A27, commenta: «Lo sbocco a nord è funzionale e necessario per l’intero sistema economico provinciale e la nostra Associazione lo ripete da anni. Siamo sicuramente rammaricati dallo stop imposto da Bruxel­les, anche se non sorpresi. Dob­biamo essere realisti e pragmatici e orientare le nostre richieste in mo­do deciso verso obiettivi raggiungibili e prioritari, soprattutto in un momento caratterizzato da un’e­vidente carenza di risorse pubbliche. Ciò significa, innanzitutto, intervenire per mettere in sicurezza il territorio. Ci sono poi alcuni punti critici per la viabilità provinciale che gli investimenti annunciati dall’A­nas dovrebbero in parte risolvere. Infine ci sono il collegamento ferroviario Venezia – Monaco attraverso Cortina e la Val Pusteria e il completamento della linea tra Feltre e la Valsugana che rappresentano un progetto strategico e condiviso dal territorio e dalle istituzioni a tutti i livelli. Anche se negli ultimi tempi l’attenzione su quest’ultimo tema è un po’ scesa, la nostra associazione, in sinergia con le amministrazioni locali, sta proseguendo con un importante lavoro di analisi e di studio. La bocciatura del prolungamento autostradale è una notizia negativa per la nostra provincia, ma è un ulteriore stimolo per spingere, in modo compatto e de­ciso, verso la realizzazione del progetto della ferrovia».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here