c’è amianto nel terreno stop al centro congressi

0
1031

Non c’è pace per il centro congressi. L’ultima tegola è la presenza di amianto vicino alle fo­ndamenta del palazzo delle Na­­zioni, in fiera, l’area dove so­rgerà il nuovo polo congressuale. Le fibre sono state notate dagli operai della Int­e­rc­an­tieri Vi­tadello, la società ca­po­fila delle imprese che si sono aggiudicate l’appalto. È p­er questo che i lavori sono fermi dal 21 novembre. E le o­pzioni per la bonifica sono due: se si verificherà che l’­a­mianto è lo­calizzato su una ristretta porzione di terreno lo stop ai lavori sarà di 2-3 mesi. Se invece fosse accertato che le fibre sono sparse lungo tutto il sedime allora il ritardo potrebbe essere anche di 6-8 mesi. Questo significa che la tabella di marcia che prevedeva la fine dell’opera per primavera del 2018 slitterà probabilmente all’estate del 2019. Questa str­uttura promossa insieme da Ca­mera di Commercio, Co­mune e Provincia che potrebbe cambiare il brand di Padova da quello del turismo religioso e legato alle città d’arte a quello del congressismo di alto li­vello, dovrà dunque attendere. Un ritardo importante per l’e­conomia cittadina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here