“patentino di Veneticità” a rischio per la regione

0
1242

Il Governo veneto blocca la re­gione e rischia di essere sciolto per il patentino di veneticità, mentre il Veneto annaspa nel torrente di fango che è passato in questi anni sotto il naso di Zaia. A dirlo, puntando il dito contro la situazione di estrema instabilità della giunta regionale, è il capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio regionale, Jacopo Berti. “Questa situazione va contro l’ordine democratico – sottolinea Berti, che ha commissionato a un esperto una relazione tecnica sul pdl in oggetto – e si intravvede la possibilità di un intervento dello Stato per lo scioglimento del consiglio regionale e della giunta, per atti contrari alla Costituzione. Il tutto per una marchetta elettorale”. “Nel frattempo la Lega e Zaia si fanno prendere a pesci in faccia dagli alleati di governo – rivela Berti – i quali hanno capito che questa giunta non ha minimame­­nte capito le reali necessità dei ve­neti. I veneti sanno già come si fa a trasformare le proprie radici e la propria lingua in un motore per il futuro. Ed è proprio questo motore che Zaia e i suoi stanno bloccando”.  “Tutto questo accade mentre le banche, che hanno messo le mani nelle tasche di 220 mila veneti, stanno distruggendo le prossime generazioni – conclude il consigliere regionale – che non avranno più la possibilità di stipulare un mutuo».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here