Wanbao, Il cambio di direzione dopo gli impegni col ministro Per lo stabilimento di Mel

Nel Municipio di Borgo Valbelluna, a Mel, è stato convocato congiuntamente dal sindaco Stefano Cesa e dall’assessore regionale Elena Donazzan il Consiglio di sorveglianza socio istituzionale di Wanbao-Acc. Al tavolo erano presenti, anche il commissario straordinario Maurizio Castro, il presidente della provincia Roberto Padrin, il sindaco di Feltre Paolo Perenzin e l’assessore Mariuccia Resenterra del comune di Lamon, l’onorevole Dario Bond, il segretario particolare Antonio Codemo in rappresentanza del Ministro D’Incà; l’azienda era rappresentata dall’AD mr. Lu, il direttore di stabilimento Enrico Zanivan, il consulente legale Bai Junyi e l’assistente di direzione Stefania Cavallaro; presenti infine tutte le organizzazione territoriali di categoria Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm-Uil e tutte le Rsu di stabilimento. “Nella scelte di politica industriale all’attenzione della Regione del Veneto – ha dichiarato l’assessore Donazzan – resta centrale lo stabilimento produttivo di Mel. Destano particolare preoccupazione le fibrillazioni legate al cambio di direzione rispetto agli accordi assunti da Wambao in sede ministeriale. L’assessore Donazzan ha auspicato che la gestione di Wanbao non rappresenti l’ennesimo disdicevole fenomeno predatorio.