vernice spray su decine di auto

0
1275

Raid con la bomboletta spray. Decine di auto imbrattate da un’unica mano ancora sconosciuta, nella notte tra venerdì e sabato. Tutte le macchie sono di colore blu e non c’è nulla di artistico, ammesso che ci possa essere: una spruzzata e via, come per fare un dispetto al proprietario e dare una soddisfazione economica al carrozziere di fiducia. Ci sono dei numeri, come se il vandalo avesse voluto tenere una precisa contabilità della sua azione, e degli scarabocchi, che non ricordano neanche alla lontana le tags più conosciute che deturpano i muri della città, dal centro storico alla periferia. Buona parte delle macchine danneggiate erano o sono ancora parcheggiate negli stalli blu a pagamento delle vie De Min e Flavio Ostilio, in qualche caso con l’abbonamento sopra il cruscotto, ma per almeno quattro casi il sedicente artista di strada si è introdotto nel parcheggio dell’hotel Astor di via Lambioi, dove una parte è utilizzata dagli ospiti della struttura ricettiva e l’altra da privati cittadini: «Come me», sospira il commerciante Sergio Valacchi, «l’altra mattina ho avuto questa brutta sorpresa, quando sono andato a prendere l’auto nel park, il cui ingresso al momento non è protetto da una saracinesca, perché quella che c’era è rotta. Sulla mia e su almeno altre quattro vetture, è stata spruzzata questa vernice per il solo gusto di imbrattarle. Il danno è abbastanza rilevante e tutti i miei tentativi di rimuovere questi segni sono falliti».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here