VENETO IN 26 MILA PER GARANZIA GIOVANI Tra i primi in Italia per numeri di soggetti presi in carico sulle adesioni effettive

0
1

Le adesioni a Garanzia Giovani Veneto, il programma regionale contro la disoccupazione giovanile riservato ai Neet tra i 15 e i 29 anni, hanno raggiunto quota 136 mila, di cui 5 mila presentate nel 2019. È quanto emerge dal report di monitoraggio dell’iniziativa, a cura di Regione del Veneto e Veneto Lavoro, relativo al primo trimestre dell’anno. Il Veneto rimane la prima regione in Italia per numeri di soggetti presi in carico sul totale delle adesioni effettive, con una percentuale del 98%. I patti di servizio attivi al 31 marzo 2019 sono circa 26 mila. La maggior parte di quanti sono usciti dal Programma l’ha fatto per aver trovato un lavoro o aver ripreso gli studi, prima della conclusione del percorso previsto dall’iniziativa. La maggior parte dei giovani iscritti è di cittadinanza italiana, risiede in Veneto, ha un’età compresa tra i 20 e i 24 anni e possiede un diploma di scuola superiore. I giovani che hanno avuto un’occasione di lavoro dopo l’adesione sono complessivamente 80 mila, il 68% degli iscritti totali, e circa 60 mila risultano tuttora occupati. A questi si aggiungono quanti potrebbero aver avviato un’attività di lavoro autonomo, svolto solo esperienze di tirocinio o trovato lavoro all’estero. “A breve sarà avviata la fase due di Garanzia Giovani Veneto e saranno pubblicati i bandi che consentiranno di avviare nuovi percorsi formativi, di accompagnamento e di tirocinio destinati ai giovani iscritti”. annuncia l’assessore regionale al lavoro. Il buon andamento del Programma nelle sette province venete – rileva l’assessore – dimostra la bontà del sistema regionale, che poggia su una rete pubblico-privata costituita dai centri per l’impiego e dalle agenzie per il lavoro, in grado di dare una risposta di accompagnamento al lavoro ai soggetti più fragili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here