PER LA TUTELA DEL FORMAGGIO, RIGONI C’È Riconfermato per la presidente del consorzio. Lorella Frigo prima donna del Cda

Fiorenzo Rigoni è stato riconfermato all’unanimità Presidente del Consorzio Tutela Formaggio Asiago che riunisce 44 caseifici produttori e 5 aziende di stagionatura nelle zone di produzione della DOP veneto-trentina delle province di: Vicenza, Padova, Treviso e Trento. Confermato vicepresidente, al suo fianco, Fabio Finco, dell’azienda Casearia Monti Trentini di Grigno Valsugana (Trento) mentre entra in Consiglio di Amministrazione, per la prima volta nella storia del consorzio, una malghese, Lorella Frigo. “Il nuovo Consiglio – afferma Fiorenzo Rigoni – si propone di rafforzare l’azione comune di allevatori, produttori e stagionatori per valorizzare in ogni maniera il formaggio Asiago e la sua distintiva diversità. Insieme a tutti i protagonisti della filiera, con l’apporto fattivo dei neoconsiglieri e coadiuvati dal nuovo disciplinare di produzione oggi in fase di approvazione da parte del Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, puntiamo a ribadire la coralità dell’efficace azione consortile. Allo stesso tempo, ci impegniamo a realizzare un piano di sviluppo che testimoni l’inimitabile combinazione di fattori locali non replicabili che fanno della nostra DOP un testimone unico e autentico del territorio”. Tra i neoeletti anche Lorella Frigo di Malga Larici-Azienda Agricola Frigo, prima donna ad entrare nel cda del Consorzio. Lorella Frigo conduce insieme al fratello Roberto, nell’Altopiano di Asiago, Malga Larici, dopo aver guidato per dodici anni Malga Pusterle.