Veneto Creators domina la scena social

0
277

“Con ben tredici milioni di visualizzazioni, più di due milioni di potenziali visitatori raggiunti online e un numero estremamente elevato di follower: i ventotto profili che sono stati selezionati per raccontare il Veneto stanno dominano la scena sui social media. E questo in poco più di due mesi di attività, il che dimostra la vivacità e la risonanza digitale che sta riscuotendo Veneto Creators, il progetto che come Regione abbiamo scelto di sostenere per promuovere la nostra destinazione”. Lo dice il Presidente della Regione del Veneto commentando i primi dati ufficiali legati al contest digitale lanciato il 7 marzo a Palazzo Balbi, con sette squadre di giovani impegnati a creare contenuti digitali per raccontare il territorio regionale. Il progetto digitale è a metà del suo corso. Al termine dell’attività saranno premiati i tre team che si saranno distinti nella comunicazione, ottenendo più visualizzazioni grazie ai contenuti postati su Instagram e Tik Tok. “La Regione più turistica d’Italia, ho sempre sostenuto, deve avere una modalità comunicativa moderna, che sappia attrarre anche i giovani turisti. Ciascun creator è riuscito a distinguersi e a creare la propria community per promuovere tutto quello che di inedito e curioso è racchiuso dentro i confini regionali, passando in rassegna tutte le sette province: dalle coste al lago, dalle colline alle terre alte, dalle città d’arte alle località termali – prosegue il Governatore -. In questo modo, il Veneto viene promosso nei suoi aspetti più peculiari con cartoline virtuali, consigli, argomenti, curiosità stimolando il dialogo con i follower sull’enogastronomia, la natura, la storia, l’arte, ma soprattutto sulle tradizioni, utilizzando anche la lingua veneta, elemento identitario del nostro patrimonio. Tra gli argomenti più condivisi e dibattuti la sostenibilità e l’inclusività: temi di estrema attualità che dimostrano come anche i giovani siano attenti osservatori e, questo, per noi è molto significativo, in quanto ci dà delle indicazioni chiare su cosa puntare per progettare il futuro”. La promozione dei territori, sotto l’egida del marchio turistico ‘The Land of Venice’, sta investendo molto in Italia e all’estero.