Tumori ereditari, uno stanziamento da 400 mila euro

0
207

“La Giunta finalmente ci ha ascoltato e non possiamo che essere soddisfatti. La questione degli screening gratuiti per la diagnosi precoce dei tumori ereditari l’avevamo infatti sollevata già a settembre, con una mozione mai approdata in Consiglio, riproponendola anche in sede di bilancio”. È il commento di Anna Maria Bigon, consigliera regionale del PD alla notizia “dello stanziamento di 400mila euro da parte della Giunta, su proposta dell’assessore Lanzarin, destinati agli esami per le donne portatrici della mutazione genetica Brca 1 e Brca 2, una mutazione che aumenta in misura esponenziale la probabilità di ammalarsi di cancro al seno e all’ovaio in età giovanile. È una misura che ovviamente rivendichiamo. Nella mozione, di cui ero prima firmataria, sollecitavamo la Regione a eliminare il ticket sanitario per le prestazioni legate a questa diagnosi, come già avviene in varie Regioni, dal Piemonte alla Toscana, passando per la Liguria e l’Emilia Romagna”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here