Tiramisù World Cup è la sfida più golosa

0
82

E’ stata la ricetta più diffusa in quarantena ed ora il tiramisù si presenta a Treviso per la “sfida più golosa dell’anno”: la Tiramisù World Cup 2020. (https://tiramisuworldcup.com/partecipa/). La quarta edizione della competizione, che premia chi fa davvero il tiramisù più buono del mondo, affronta con coraggio e organizzazione il Covid-19 e conferma le date e la location: dal 30 ottobre al 1° novembre nell’elegante orangerie allestita in piazza dei Signori a Treviso, nel cuore del salotto della città. E dopo il Fiume Sile (2017), le Colline del Prosecco (2018), lo Spritz Time (2019) quest’anno il tema sarà Treviso, Città di Sport.
200 i concorrenti, rigorosamente non-professionisti, italiani e stranieri, che si sfideranno nella preparazione del Tiramisù (ricetta originale: savoiardi, mascarpone, uova, zucchero, caffè e cacao) o del Tiramisù creativo (con la possibilità di aggiungere fino a tre prodotti e di sostituire il biscotto). Il 30 e 31 ottobre si svolgeranno le selezioni, il 1° novembre le semifinali e le finali. Il vincitore della migliore ricetta creativa si aggiudicherà il titolo di Campione del Mondo di Tiramisù Creativo, mentre il migliore nella ricetta originale diventerà il Campione del Mondo di Tiramisù (https://tiramisuworldcup.com/le-regole/). E per le iscrizioni è già quasi sold out. “Quest’anno ridimensioniamo un po’ i numeri solo ed esclusivamente per le norme anti-Covid – spiega Francesco Redi, fondatore di Twissen e organizzatore della Tiramisù World Cup – ma stiamo per esaurire i posti. Abbiamo alcuni concorrenti che hanno prenotato l’anno scorso, altri, spagnoli e inglesi, che hanno acquistato i biglietti addirittura durante il lockdown”.