Rovigo, nuova questura con il capo della polizia

C’èra il capo della Polizia Franco Gabrielli  a Rovigo all’inaugurazione della nuova Questura di viale Tre Martiri. Con lui, insieme al sindaco Bergamin, anche il governatore Luca Zaia. Insieme alle autorità locali hanno tagliato il nastro della nuova moderna struttura, attesa da anni, che finalmente offre spazi adeguati alle forze di polizia polesane. “Se è vero come è vero che la sicurezza rilevata consegna un paese non problematico, gli indici di delittuosità sono di fatto in calo, abbiamo la netta sensazione che ci sia una percezione della sicurezza che ha un deficit, la gente si sente insicura, servono forze adeguate perché la gente abbia la percezione che i delitti calino. La nostra amministrazione è passata dalle 117mila unità nel 1989 alle 98mila di oggi, uno spread del 20%. Il vero problema è che siamo invecchiati.” – Com­menta  il capo della polizia Franco Gabrielli –  Ho fatto il poliziotto per 20 anni e l’ho fatto con la passione, se al nostro lavoro ci togliete la passione, il nostro diventa un lavoro di cacca, non hai orari, rischi di non avere affetti ma è nella passione che risiede la diversità”.  conclude Gabrielli.