REFERENDUM SULL’AUTONOMIA, “ZAIA BUTTA VIA 14 MILIONI”

0
1081

«Il referendum di Zaia sull’autonomia del Veneto? È del tutto inutile. Puro esercizio di battaglia politica della Lega contro Renzi. Anzi, diventa un colossale spreco da 14 milioni di euro perché il governatore non ha mai voluto aprire la trattativa con il governo per ottenere i poteri speciali che l’articolo 116, terzo comma, della Costituzione già assegna alle regioni con l’autonomia differenziata». Gianclaudio Br­­e­ssa, sottosegretario alla pre­sidenza del consiglio dei ministri con delega agli Affari Regionali e Autonomie non ha dubbi: l’unica strada è la trattativa istituzionale per dare realmente al Veneto gli strumenti con cui colmare il gap con Trento, Bolzano e il Friuli. Il presidente Zaia ha già fatto st­ampare le schede con il quesito referendario e vuole votare nel marzo-aprile 2017 per dare maggiore autonomia alla sua regione. Nel frattempo ha stanziato 14 milioni di euro. Lei cosa ne pensa, sottosegretario Bressa, è vero che Roma è sorda alle richieste? “Siamo al teatro dell’assurdo stile Be­ckett: per condurre una battaglia politica, Zaia spreca 14 milioni di euro. Uno sfizio assai caro. Spero che qualcuno avvii l’azione di responsabilità e gli chieda i danni”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here