QUOTE LATTE: TAR DI PARMA ACCOGLIE RICORSO ALLEVATORI

0
784
VENEZIA 27.06.2015.FOTOATTUALITA'.PALAZZO FERRO FINI. PRIMA SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE E PROCLAMAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE.NELLA FOTO. L'ASSESSORE ALL'AGRICOLTURA GIUSEPPE PAN.

«La sentenza del Tar di Parma, che ha annullato il prelievo sulle quote latte comminato da Agea nei confronti di cinque aziende agricole, dimostra che avevano ragione a incalzare il ministro Martina per una gestione diversa del Fondo per gli investimenti nel settore lattiero caseario. E ora non lo dice solo la Regione Veneto, ma anche la giustizia». Così l’assessore veneto all’Agricoltura Giuseppe Pan commenta la sentenza depositata in segreteria dal Tar dell’Emilia-Romagna (sezione staccata di Parma), che ha accolto il ricorso degli allevatori e annullato l’atto con cui Agea aveva disposto il prelievo per le consegne di latte 2014-2015, l’ultima annata con il regime delle quote latte.  «La sentenza dei giudici di Parma – dichiara Pan – evidenzia l’’irragionevolezza dell’imposizione’, la ‘mancanza di qualsiasi forma di controllo della produzione’ per l’anno in questione e la carenza delle ‘emergenze motivazionali’ del decreto impugnato. I giudici amministrativi censurano, inoltre, l’Agenzia nazionale per le erogazioni in agricoltura per non aver preventivamente consultato la Commissione europea, come imposto a ogni Stato membro. La gestione di Agea sulla questione delle quote latte è apparsa agli allevatori e alle Regioni quantomeno inefficiente – prosegue l’assessore – Ora questa sentenza apre un varco e fa da apripista anche per gli allevatori veneti».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here