PONTE SUL PO DA ALLARGARE, INCONTRO AD OSTIGLIA

0
749

Lo ha detto all’inizio settimana ad Ostiglia il vice ministro Riccardo Nencini all’incontro promosso dal locale Lions Club sulla viabilità del ponte sul Po. In gioco anche la connessione con la viabilità di tutta l’area basso veronese e polesana, intendi autostrada No­ga­ra Mare, che coinvolge almeno mezzo milione di residenti oltre all’area del Delta del Po. Nutrita la rappresentanza polesana: la se­natrice Emanuela Munerato, l’assessore regionale Cristiano Co­raz­zari, i sindaci di Bergantino Riz­zati, di Badia Polesine Fantato, di Castelguglielmo Grassia, di Ce­re­gnano Dall’Ara ed il presidente del­la Provincia e sindaco di Cene­selli Marco Trombini. La pessima transitabilità di quel ponte troppo stretto interessa oltre alle due province, due regioni, Veneto e Lombardia, ed un allargamento, la trasformazione del ponte ferroviario in carreggiata, avrebbe rilevanza pure per la viabilità del Distretto della Giostra di Melara e Ber­gan­tino. Il primo passo «per far rete» dal presidente della Pro­vincia di Rovigo, Marco Trombini, con la richiesta al collega mantovano Ales­sandro Pastacci di predis­por­re «un ordine del giorno da fare approvare nei vari consigli comunali in modo da mandare a Roma un messaggio forte e unanime».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here