PFAS, INCONTRO I REGIONE UN TAVOLO PER LA CRISI MITENI

0
937

Sarà costituito un tavolo istituzionale di crisi per affrontare, con le organizzazioni sindacali e l’azienda, le problematiche che vedono al centro la Miteni di Trissino in conseguenza dell’inquinamento riscontrato per l’utilizzo nel ciclo produttivo di sostanze perfluoroalchiliche (Pfas). E’ quanto è stato concordato nel corso di un incontro che si è svolto oggi a Palazzo Ferro Fini a Venezia tra le rappresentanze sindacali e gli assessori regionali al lavoro Elena Dona­zzan, alla sanità Luca Coletto e all’ambiente Gian­paolo Bot­tacin. E’ intervenuto anche il presidente del Consiglio regionale, Roberto Ciambetti, il quale ha ricordato di essere firmatario di una proposta di legge con cui fornire anche un quadro normativo agli interventi che la giunta regionale sta portando avanti in materia di Pfas. L’incontro era stato richiesto per manifestare la forte preoccupazione dei lavoratori della Miteni sia in relazione alla mancanza di informazioni precise da parte dell’azienda circa gli investimenti e il piano industriale, sia per l’emergenza sanitaria e ambientale provocata dai Pfas e le conseguenze per la salute, la sicurezza, l’ambiente e l’occupazione. Da parte sua l’assessore Coletto ha assicurato che i lavoratori, in qualità di cittadini dell’area esposta, potranno essere presi in carico nell’ambito dello screening sanitario in corso e per il quale la Regione non ha avuto finora contributi da parte dello Stato, nonostante le richieste. Ha inoltre ricordato che il monitoraggio attivato riguarda anche le produzioni agricole e zootecniche, a garanzia della salute pubblica. L’assessore Donazzan ha subito acconsentito alla richiesta di attivazione del tavolo, in quanto – ha detto – è la prassi usuale in questi casi. Ha assicurato che sentirà quanto prima l’azienda per verificarne la disponibilità e procedere poi alla convocazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here