Otb mette i giovani al centro e riattiva l’iniziativa Bye Bully

0
58

OTB Foundation, la Fondazione del gruppo OTB di Breganze, che da sempre pone i giovani al centro dei propri progetti di sviluppo sociale, riattiva l’iniziativa Bye Bully creata due anni fa come programma di prevenzione e sensibilizzazione contro discriminazioni, abusi e violenze di genere e tra pari, come bullismo e cyberbullismo.

Il progetto – reso possibile grazie alla collaborazione con FARE X BENE Onlus, un’associazione che offre assistenza e consulenza legale e psicologica gratuite alle vittime di abusi e violenza – si svolgerà attraverso una serie di incontri che, a causa del distanziamento sociale imposto dal momento storico, avverranno online nella forma di webinar. Tutti gli incontri, che puntano a mettere in luce l’esperienza di chi è stato vittima di violenza, vedono la partecipazione di ospiti professionisti e amici della Fondazione.
La nuova edizione dell’iniziativa prevede al momento quattro webinar, due rivolti al pubblico adulto e due agli studenti; nata come iniziativa rivolta agli alunni degli istituti secondari di secondo grado, Bye Bully ha infatti nel tempo coinvolto un pubblico più adulto, raggiungendo anche genitori, educatori ed esperti del settore e modulando di conseguenza gli argomenti trattati.
I primi due webinar organizzati, di cui uno in programma oggi alle 17.00 e il secondo il 23 novembre alle 18.00, si concentrano sulle nuove forme di cyberbullismo e di violenza di genere ai tempi del Covid-19 e forniscono a genitori e educatori strumenti utili per riconoscere i primi segnali e intervenire tempestivamente.
“L’emergenza Covid-19 ha modificato le necessità sulle quali concentrarsi” ha commentato Arianna Alessi, vicepresidente di OTB Foundation “È importante che tutti siano consapevoli di come le problematiche sociali, che toccano da vicino la maggior parte di noi e delle nostre famiglie, si evolvono in questo delicato periodo e come essere in grado di affrontarle”.
Relatori di questi primi due incontri saranno Giusy Laganà – Segretario generale di FARE X BENE onlus, docente e referente Advisory Board Generazioni Connesse del MIUR – e Roberta Bruzzone, la celebre criminologa investigativa e psicologa forense, nota al pubblico per il suo coinvolgimento in alcune tra le indagini di cronaca nera più conosciute in Italia.
Per partecipare al webinar del 23 novembre basterà iscriversi accedendo a questo link https://teams.microsoft.com/webinarOTB_23Novembre
I due webinar dedicati agli studenti si svolgeranno invece giovedì 26 novembre e mercoledì 2 dicembre e avranno come relatrice, oltre a Giusy Laganà, anche Valentina Pitzalis, vittima di violenza e tentato femminicidio, che affronterà temi che mirano alla responsabilizzazione attiva dei ragazzi, facendo comprendere loro l’importanza del rispetto delle regole, la necessità di risolvere i conflitti senza ricorrere alla violenza e l’inestimabile ricchezza della diversità.