Operaestate, 40 anni di storia fanno rinascere i territori

0
458

“Ripartiamo dalla cultura per ritrovarci come comunità e per promuovere i territori della Pedemontana veneta, che da 40 anni ospitano uno degli eventi culturali regionali più interessanti ed apprezzati dai veneti e dal pubblico internazionale: Operaestate Festival Veneto”.

Così l’assessore alla cultura della Regione del Veneto, Cristiano Corazzari, esprime la sua riconoscenza agli organizzatori del Festival, in occasione della presentazione ufficiale del cartellone di spettacoli dal vivo e cinema, in programma dai primi di luglio a fine settembre, che segneranno la rinascita, non solo culturale, di un intero territorio dopo il lungo isolamento fisico.

Tra luglio e settembre, Bassano del Grappa e la Pedemontana Veneta ospiteranno oltre 200 spettacoli ed eventi di danza, teatro e musica, tra i quali prime assolute, creazioni originali e nuove produzioni: una kermesse culturale di grande rilievo nazionale e internazionale che intende riconsiderare il concetto di “benessere”, sotto diversi punti di vista, rispettando comunque tutte le misure anti-Covid.

Il festival è promosso dalla Regione del Veneto, dalla Città di Bassano del Grappa assieme a numerosi Comuni della Pedemontana veneta e da molti e prestigiosi partner ed enti, come il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

“La cultura è stata gravemente penalizzata dall’emergenza sanitaria da Coronavirus per cui, sono particolarmente orgoglioso che l’edizione di Operaestate segni la rinascita di questo settore, valorizzando le persone e le comunità coinvolte e consolidando una tradizione che sicuramente sarà memorabile – conclude l’assessore Corazzari.