OK A NORMA REGIONALE PER IL CONTENIMENTO DELLE NUTRIE

0
625
??????????????

Potrebbe finalmente essere stata posta la parola fine sulla delicata e pericolosissima diffusione delle nutrie, una specie non autoctona, che è stata importata nel nostro territorio, si è rapidamente diffusa ed ha provocato danni ingenti agli argini dei fiumi, come più volte denunciato anche dal Con­sorzio di bonifica Alta Pianu­ra Veneta, che monitora costantemente un territorio di 98 comuni tra le province di Padova, Verona e Vicenza. Con l’approvazione, da parte del consiglio regionale, di una norma sul contenimento delle nutrie, finalizzata all’eradicazione di questa specie estranea al territorio del Veneto, si dovrebbe ridurre e progressivamente risolvere l’innumerevole catena di danni provocati. «Il provvedimento rappresenta una prima e valida azione concreta – commentano il presidente provinciale di Coldiretti Vicenza, Marti­no Cerantola ed il direttore Ro­berto Palù – cui do­vrà auspicabilmente seguire una legge quadro che regolamenti la fauna selvatica. Si tratta di un’esigenza improcrastinabile, da tempo caldeggiata da Coldiretti, che ha evidenziato e sollecitato la Regione Veneto, presentando svariate analisi sui datti che questo animale determina in particolare agli argini dei fiumi, con conseguenze significative sulla sicurezza dei territori». L’approva­zione di questa legge regionale è un importante passo sul versante della sicurezza idrogeologica del territorio e quella dei cittadini. «Il provvedimento è di grande importanza – concludono – poiché mette ordine nel bailame di disposizioni emanate, ai diversi livelli».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here