L’oro etico arriva al cuore del pubblico

0
146

Sono giornate ricche di cultura del gioiello e conoscenza approfondita del settore dell’Orologio quelle di Vicenzaoro September 2021, il Salone di rifermento internazionale del mondo orafo gioielliero firmato IEG – Italian Exhibition Group e in programma a Vicenza fino a martedì 14 settembre.
Nella seconda e terza giornata di manifestazione molti sono stati gli appuntamenti e le opportunità di approfondimento che si sono presentati a pubblico e operatori.
Come conquistare consumatori e consumatrici sempre più attenti all’origine delle materie prime? Come scegliere una filiera etica se si è piccoli o grandi artigiani dell’oro? La svolta di paradigma dell’approvvigionamento sostenibile sempre più rilevante per i consumatori responsabili di oggi è stata al centro del dibattito di ieri pomeriggio organizzato con Fairtrade a Vicenzaoro September 2021, il salone internazionale della gioielleria di Italian Exhibition Group in corso a Vicenza fino a martedì 14 settembre. Intervistate da Tessa Gelisio, presentatrice e blogger, Mara Bragaglia, designer e artigiana del brand Maraismara che da quando è entrata nel mondo dell’oreficeria artigianale ha promesso a se stessa e al mercato di approvvigionarsi da sole filiere di oro e preziosi certificati e garantiti Fairtrade, e Heidi Corilloclla, Field Officer Fairtrade per le miniere in Perù, collegata da remoto. Partendo dall’esperienza delle miniere peruviane si è evidenziato come, ricercando maggior trasparenza, sia possibile orientare gli approvvigionamenti delle produzioni per favorire il cambiamento. In questo, i grandi player come i piccoli laboratori possono trovare un alleato nel Marchio Fairtrade, il marchio etico già riconosciuto dall’80% dei consumatori nel mondo che certifica dall’estrazione alla lavorazione dell’oro.