Le scarpe del Brenta tornano a splendere

0
142

Un info-point per celebrare il centenario della scuola di formazione professionale per modellisti e tecnici della calzatura in Riviera del Brenta, fondata nel 1923. E la visita di 11 fashion influencer da tre Paesi (Germania, Belgio e Kazakistan), specializzati in scarpe di lusso da donna e da uomo, per promuovere il segmento del lusso calzaturiero sui mercati esteri. Sono le due iniziative promosse dal Consorzio Maestri Calzaturieri del Brenta e dal Politecnico Calzaturiero – in collaborazione con Confindustria Veneto Est, Venicepromex e Camera di Commercio di Venezia Rovigo – al MICAM Milano, il salone internazionale della calzatura apertyo fino al al 20 settembre a Fieramilano (Rho) con la sua 96esima edizione e il meglio della produzione italiana e internazionale: 1.024 marchi presentati, di cui 520 italiani e 504 provenienti da oltre 30 Paesi. Il momento più importante d’incontro e confronto tra professionisti e la vetrina per un distretto a vocazione internazionale come le Calzature del Brenta, forte di oltre 480 aziende delle province di Padova e Venezia e 10mila addetti, che nel 2022 hanno prodotto 19,9 milioni di paia di scarpe (il 93% destinato all’export), per un fatturato di oltre 2 miliardi di euro. In contemporanea, la Riviera del Brenta ospita 11 fashion influencer selezionati da Assocalzaturifici e Agenzia ICE per una visita guidata alle eccellenze calzaturiere del distretto. I fashion influencer provenienti da Germania, Belgio e Kazakistan si trasferiranno dal MICAM a Vigonza (Pd) martedì 19 per visitare il Consorzio Maestri Calzaturieri, il Politecnico e il Museo della Calzatura Villa Foscarini Rossi a Strà. Mercoledì 20, gli influencer visiteranno le aziende del territorio e il centro storico di Venezia con un percorso sulle tracce dei Calegheri, la Confraternita che diede inizio all’arte calzaturiera nel XIII secolo. L’info-point sul Distretto Calzaturiero del Brenta è attrezzato con un megaschermo per la proiezione di video storytelling, decorato con gigantografie evocative di Venezia, ospiterà anche quattro teche espositive, con una selezione di modelli realizzati dagli allievi diplomati al Politecnico Calzaturiero nel 2023. «Le due iniziative nell’ambito di MICAM sono rivolte soprattutto agli operatori internazionali del settore – dichiara Daniele Salmaso, Presidente Gruppo Calzatura di Confindustria Veneto Est – che potranno toccare con mano il percorso fatto di tradizione e innovazione della calzatura di lusso del Brenta. Un percorso che ha favorito l’evoluzione delle nostre imprese, la qualità delle loro creazioni uniche al mondo, l’alta professionalità delle maestranze e dei giovani talenti. Gli influencer vivranno l’esperienza del processo di creazione e produzione di un’eccellenza Made in Italy e, al contempo, di un territorio straordinario e unico per ricchezza di storia, arte, cultura, paesaggio e potranno giocare un ruolo chiave per aiutarci ad affermare lo stile e la qualità delle calzature del Brenta nei loro Paesi». «Anche quest’anno Camera di Commercio di Venezia Rovigo mette a disposizione 25.000 euro per il Distretto Calzaturiero nell’ambito del “Programma Interventi di Promozione Economica ed Internazionalizzazione 2023” della Regione del Veneto», dichiara il Segretario Generale della Camera di Commercio di Venezia Rovigo, Emanuela Fattorel.