Il balzo del florovivaismo veneto

0
175

L’export veneto di prodotti florovivaistici gode di ottima salute: a certificarlo il valore di 33,6 milioni di euro nel primo semestre 2023, in crescita del 24,3% rispetto allo stesso periodo del 2022 (in cui ammontava a circa 27 milioni). La maggior parte di piante e fiori prodotti in regione sono destinati a paesi europei: in testa Polonia, Francia, Romania e Germania. Nel complesso le imprese venete rappresentano il 9% del settore del florovivaismo italiano nazionale. A livello regionale la provincia di Padova detiene il primato per numero di imprese attive, ben 291, vale a dire il 30% del totale in Veneto. Ma si posiziona anche al 14° posto nella speciale classifica delle prime 20 città italiane. Un territorio in cui si distingue, per la qualità delle produzioni, il Distretto florovivaistico di Saonara: fondato nel 1820, raggruppa oggi 40 aziende ed è fra i più importanti d’Italia. Per sostenere questa realtà, Camera di Commercio di Padova e Venicepromex – Agenzia per l’internazionalizzazione del sistema camerale Veneto, in occasione di Flormart, il Salone internazionale riferimento per il settore in programma in Fiera a Padova dal 20 al 22 settembre, hanno definito alcune importanti iniziative di marketing territoriale. Lo stand del distretto florovivaistico sarà al centro dell’area espositiva e rappresenterà per le aziende del territorio una vetrina unica per incontrare gli operatori presenti in fiera, ma soprattutto una piattaforma utile a sostenere il percorso di internazionalizzazione delle tante imprese padovane del settore. «Con questa nuova edizione di Flormart – dichiara il presidente della Camera di Commercio di Padova, Antonio Santocono – Padova si conferma capitale del florovivaismo e del giardinaggio a Nordest e fra le realtà nazionali più importanti in questo settore dell’agricoltura. Per questo l’ente camerale ha realizzato negli ultimi anni, in collaborazione con le associazioni imprenditoriali e con Venicepromex, diverse azioni per favorire una presenza coordinata di imprese florovivaistiche a questa manifestazione fieristica. I numeri delle edizioni precedenti di Flormart testimoniano la capacità di richiamare l’attenzione di decine di migliaia di visitatori professionali, anche da numerosi Paesi esteri. Siamo perciò fiduciosi che anche quest’anno verrà confermata questa tendenza positiva per la crescita e la valorizzazione di tutto il comparto». «La costituzione del Distretto Florovivaistico fra le aziende del settore ha favorito diverse attività promozionali che hanno contribuito a dare un nuovo slancio alle aziende che ne fanno parte, grazie al lavoro di squadra e alla sinergia con Camera di Commercio e Venicepromex – dichiara Michela Lazzaro, sindaco di Saonara, che ha promosso per prima la costituzione formale del Distretto Florovivaistico –. Il distretto continua a crescere e ad attrarre nuove realtà del territorio, con altre tre aziende florovivaistiche che hanno aderito all’associazione nell’ultimo anno. Tutte le aziende esporranno a Flormart, in un’area condivisa, la propria produzione di piante da frutto, rosai, arbusti e piante ornamentali. Per le nostre aziende si tratta di un’opportunità unica di incontrare buyer stranieri e di aprirsi a nuovi mercati».