Le montagne del Triveneto tra ospitalità e ristorazione

0
90

Incontro e dialogo tra gli operatori del settore turistico delle Dolomiti alla Fiera di Longarone. Si terrà il 12 e 13 ottobre la seconda edizione della fiera dedicata agli operatori del settore alberghiero, ristorazione e pubblici esercizi delle Dolomiti. Una fiera che nella prima edizione del 2019, come “Expo Dolomiti HoReCa”, ha registrato quasi 1900 ingressi, operatori professionali provenienti da Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige, quest’anno cambia e diventa CONVENTION dando l’opportunità di essere punto di incontro tra fornitori e operatori per le aziende alberghiere, di ristorazione ed i pubblici servizi nella zona Dolomiti, e allo stesso tempo presentare i propri prodotti e servizi in piena sicurezza. L’edizione 2020 avrà infatti al centro proprio il dialogo tra gli attori di questo comparto, che sta affrontando le conseguenze del covid-19 con un calo dell’80% delle presenze straniere, e comunque limitate esclusivamente ai paesi europei. Numerose saranno le opportunità di incontri b2b, workshop e momenti di confronto e approfondimento che consentiranno agli operatori di esplorare le nuove sfide anche in occasione dell’assegnazione dei Campionati del Mondo di Sci Alpino 2021 a Cortina d’Ampezzo e delle Olimpiadi Invernali 2026 Milano-Cortina.
“Le nostre montagne – afferma il Presidente di Longarone Fiere Gian Angelo Bellati – sono di fronte ad una sfida senza precedenti e ad un cambiamento importante che riguarda la tipologia degli ospiti. È necessario che tutti gli attori del comparto alberghiero e della ristorazione si confrontino per affrontare con coesione e lungimiranza le nuove opportunità emergenti. I campionati del mondo di Sci Alpino e le Olimpiadi Invernali rappresentano un’occasione di fronte alla quale non possiamo arrivare impreparati. Il nostro ruolo, come Fiera della Montagna, è proprio quello di creare uno spazio di incontro e scambio per lo sviluppo del comparto”. Il comparto alberghiero, secondo quanto registrato da Confcommercio-Federalberghi Belluno ha avuto i maggiori afflussi tra metà luglio ed il 23 agosto con punte di pienone però concentrate solo nelle due settimane di Ferragosto. Le preoccupazioni Covid hanno fatto preferire le vacanze in appartamenti, affittacamere, campeggi e rifugi alpini i quali hanno rappresentato le principali note positive del comparto dell’accoglienza.
Dolomiti HoReCa Convention si tiene in concomitanza con Dolomiti Show, la quarta edizione di un importante evento diventato punto di riferimento per gli addetti al lavoro nel settore turismo delle Dolomiti.
Dolomiti Show ospita infatti l’evento “Buy Veneto Speciale Montagna” che nella scorsa edizione ha visto le strutture ricettive bellunesi proporre pacchetti turistici ai buyer internazionali. Inoltre grazie alla presenza della Regione Veneto, della Provincia di Belluno con DMO Dolomiti e della Fondazione Dolomiti Unesco è stato possibile fare una riflessione sul miglioramento dell’offerta turistica montana.