IMMIGRATI: É ORA CHE IL GOVERNO ASCOLTI LE REGIONI

0
1105
VENEZIA 27.06.2015.FOTOATTUALITA'.PALAZZO FERRO FINI. PRIMA SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE E PROCLAMAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE.NELLA FOTO: L'ASSESSORE AI SERVIZI SOCIALI MANUELA LANZARIN

«Basta decisioni calate dall’alto. É ora che il Governo inizi ad ascoltare anche le Regioni nella gestione dei flussi migratori. Lo abbiamo ribadito, a Roma, condividendo con i colleghi delle altre regioni il decalogo siglato lunedì a Ge­nova tra i governatori Zaia, Toti e Maroni». L’assessore al Sociale e ai flussi migratori della Regione, Manuela Lanzarin, in­sie­me alla collega di Lombardia, Simona Bordonali, e alla vice presidente della Liguria, Sonia Viale, ha portato all’attenzione della Commis­sione Immigrazione delle Regio­ni il documento di proposte sulle politiche migratorie formulato da Ve­neto, Liguria e Lombardia e condiviso lunedì scorso nell’incontro trilaterale. «C’è un comune forte disagio nei confronti del Go­verno che continua a decidere uni­lateralmente  tramite i prefetti e i Co­muni –  sottolinea Lanzarin –  Per invertire questa rotta, Veneto, in­sie­me a Lombardia e Liguria, ha presentato la Carta di Genova, proponendola come documento di lavoro approfondito sul quale elaborare una presa di posizione unitaria delle  Regioni da presentare prima alla Conferenza Stato-Regioni e poi al Governo. Chie­diamo che sulle Regioni non ricadano soltanto le devastanti scelte dettate da una gestione centralistica delle politiche sull’immigrazione e che possano intervenire nel merito delle politiche di accoglienza e gestione di profughi, rifugiati e migranti».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here