I lavoratori di Auchan e Sma in sciopero

0
73

Dopo la rottura avvenuta sul passaggio dei primi 109 punti vendita, la FILCAMS FISASCAT e UILTUCS accusano CONAD di non aver saputo garantire le tutele occupazionali e contrattuali richieste. “Ci aspettiamo invece” si legge in una nota “che al MISE arrivi un VERO piano di rilancio della rete vendita e delle risposte per tutti i lavoratori coinvolti dall’operazione. CONAD – aggiungono- non ha voluto garantire la salvaguardia occupazionale dei primi 5700 dipendenti della rete vendita, che è passata agli imprenditori associati alla cooperativa”. E che ne sarà del futuro degli altri 12.000 dipendenti, si domandano i sindacati che ora chiedono l’intervento urgente del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) per una maggiore attenzione sulla vertenza. In particolare viene chiesto di verificare se effettivamente la soluzione di CONAD sia quella più conveniente per la collettività e quali garanzie propongano altri eventuali acquirenti. Secondo la FILCAMS FISASCAT UILTUCS non ci si può permettere che i problemi vengano gestiti in modo frammentato e locale senza un governo centrale che garantisca la salvaguardia occupazionale e la dignità del lavoro. I sindacati hanno chiesto che al tavolo siano presenti anche le singole cooperative appartamenti al consorzio CONAD. Per questo è stato indetto uno sciopero dei lavoratori Auchan e Sma per mercoledì 30 ottobre. I presidi regionali cominceranno alle 9:00 a Vicenza all’Ipermercato Auchan, a Verona al Centro in località Ferlina, a Padova all’Iper Simply e a Venezia all’Iper­mercato Auchan.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here