Assocamerestero: convention mondiale La sessione aperta con 180 delegati provenienti da 55 Paesi del mondo .

0
134

Assocamerestero, l’Asso­cia­zio­ne di cui fanno parte le 78 Camere di Commercio Italiane all’Estero (CCIE) e Union­camere ha dato il via ieri 28 ottobre alla sessione pubblica della XXVIII Convention mondiale delle CCIE dal titolo “Collaborazioni di business e network globali nuova frontiera di opportunità per l’internazionalizzazione di imprese e territori”. Al centro del dibattito le opportunità offerte dall’internazionalizzazione di impresa delle PMI italiane, il potenziamento dei servizi del sistema camerale italiano all’estero nonché gli scenari aperti dalle nuove rotte dell’export e dall’evoluzione delle catene globali del valore. L‘iniziativa è organiz­zata con il Nuovo Centro Estero Veneto e con le Camere di Commercio di Treviso-Belluno, di Venezia Rovigo e di Padova che hanno permesso – per la prima volta quest’anno – di realizzare un evento itinerante su tre città (Treviso, Venezia e Padova) con il coinvolgimento diretto di 180 delegati esteri e di oltre 130 imprese ed esponenti delle Istituzioni e del mondo economico, locali e nazionali. “Vista la specificità del sistema italiano, nel modello delle piccole e medie imprese, le Camere di Commercio Italiane all’Estero sono l’unico strumento, assieme al sistema camerale italiano,  per accompagnarle nei nuovi mercati e per rafforzare la loro rappresentanza all’estero” ha dichiarato Mario Pozza, Presidente di Unioncamere Veneto e della Camera di Commercio di Treviso-Belluno. “Le CCIE sono una rete unica nel sistema di promozione e, grazie al loro radicamento sui territori, riescono non solo a cogliere le opportunità che il mercato pone quotidianamente, ma anche a “guardare oltre” anticipando trend, criticità e occasioni di business, dando cosi alle imprese, soprattutto piccole e medie, il tempo per preparare la loro “discesa in campo” e fornendo loro naturalmente il giusto kit di strumenti d’attacco. Questa Convention infine testimonia la fortissima collaborazione con il sistema camerale italiano e la scelta di fare tappa in Veneto è anche frutto della sempre più articolata presenza delle imprese di questo territorio all’estero”, ha spiegato Gian Domenico Auricchio, Presidente di Asso­ca­me­restero. La scelta geografica del Veneto per la XXVIII Convention non è casuale. Stando agli ultimi dati, la Regione si posiziona al terzo posto in Italia dopo Lombardia ed Emilia-Romagna per valore delle esportazioni con più di 63 miliardi di euro di beni venduti nel 2018, pari al 13,7% dell’export nazionale. E anche nel 2019 mantiene un enorme potenziale di sviluppo delle esportazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here