DE BERTI: “SULLA PEDEMONTANA TROPPE FALSITA’ E IGNORANZA”

0
1100
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Si può essere o non essere d’accordo sulle soluzioni adottate per portare a compimento quest’opera, ma almeno che le soluzioni proposte le si studi attentamente  e senza dimenticare che ci sono enti locali, popolazione, imprese e due fra i più importanti distretti industriali europei che chiedono a gran voce il completamento dell’infrastruttura. Chi ragiona per slogan, come i consiglieri del Movi­mento 5 Stelle, senza portare alcun contributo serio e competente alla discussione, comportandosi tutt’altro che da  amministratori pubblici, non fa certamente gli interessi dei cittadini”.  Lo dice l’assessore regionale ai lavori pubblici e infrastrutture, Elisa De Berti, commentando le posizioni espresse dai gruppi politici del Consiglio regionale nel corso delle Commissioni Prima e Seconda, riunitesi stamane per esaminare e votare la variazione di bilancio relativa al finanziamento della Sup­erstrada Ped­emo­ntana Ve­neta.   “Dei dati, infine, su cui riflettere – conclude l’assessore De Berti –: la Cgia di Mestre ha calcolato che la realizzazione della Pedemontana porterà al Veneto un punto e mezzo di Pil in più, e mi pare che i soldi degli espropri altro non siano che uno straordinario volano di liquidità di cui beneficerà l’intero territorio. Senza contare che per altri tre-quattro anni sarà garantito alle imprese di continuare a lavorare e a migliaia di persone di avere un’occupazione”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here