BCC di Roma, 235 mila euro per il sociale

0
178

Si è tenuto nell’auditorium Alta Forum di Campodarsego, il concerto della Fanfara del Terzo Reggimento Carabinieri Lombardia, organizzato dalla Banca di Credito Cooperativo di Roma, alla presenza dei soci, accompagnati dalle loro famiglie e autorità locali. La Fanfara, guidata dal maestro Maresciallo capo Andrea Bagnolo, ha eseguito brani musicali della tradizione e brani moderni riarrangiati, valorizzando l’immagine dell’Arma a beneficio del senso di sicurezza sociale, come evidenziato nel suo intervento di saluto dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Padova Co­lonello Luigi Manzini. La serata è stata all’insegna della solidarietà, con la consegna di un sostegno di liberalità della Banca a favore di due organizzazioni locali impegnate nell’assistenza sociale, il Club degli Ignoranti di Padova per la ricerca sulla neurofibromatosi condotta dall’associazione Linfa, e il Gruppo R – cooperativa sociale, contro la violenza di genere. A tale proposito, il presidente della Banca Francesco Liberati ha ricordato come la Banca possa continuare a sostenere le organizzazioni sociali anche attraverso il ruolo dei comitati locali dei soci, che in Veneto lo scorso anno hanno erogato oltre 235 mila euro in beneficienza e promozione sociale, per un totale di 313 interventi a favore di enti e associazioni locali. Al momento sono attivi tre Comitati Locali, con sedi rispettivamente a Cam­po­darsego, San Martino di Lupari e Borgoricco. A fine anno verrà istituito un ulteriore comitato per l’area Veneto ovest. “Tutto ciò – ha affermato Liberati – grazie a risultati aziendali più che confortanti: la nostra banca dopo una positiva semestrale di bilancio, si appresta a chiudere l’esercizio 2019 con un utile finale in linea con quello dello scorso anno. Siamo sodisfatti e, in particolare qui in Veneto, avvertiamo un clima positivo nei confronti della Banca. Questo ci ripaga del grande impegno dedicato al progetto di rilancio del credito cooperativo attraverso le 38 agenzie nelle aree di nostro riferimento nella regione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here