BASTA CON GLI SPRECHI NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

0
637

«É innegabile che gli sprechi nella pubblica amministrazione sono ancora ingenti, soprattutto in alcune aree del Paese, ma la risposta c’è: rompere gli indugi e costringere tutti ad applicare rigorosamente i costi standard, in tutti i settori della spesa pubblica: una siringa deve costare uguale in Veneto e in tutto il resto d’Italia, e così deve valere per ogni euro speso, per le matite come per i grandi appalti». Con queste parole il presidente del Ve­neto Luca Zaia commenta i dati diffusi dalla Confcommercio, secondo la quale, nella spesa lo­cale, ci sarebbero 74 miliardi di spre­chi. «Il numero è relativo – aggiunge – è il metodo che conta, e quello dei costi standard è l’unico che può mettere tutti i territori d’Italia nelle stesse condizioni, costringendo di fatto chi spreca a non farlo più. Il metro che ci siamo autoimposti in Veneto varrebbe per l’Italia 30 miliardi di costi in meno l’anno – conclude Zaia – e allora, altro che tasse al 40%, basterebbe una ragionevole flat tax. Questa battaglia, partendo dalla voce di spesa più grossa che è la sanità, la Regione la sta combattendo da anni a tutti i tavoli nazionali. Se la Confcommercio ci sta, noi ci siamo e meno soli saremo, meglio sarà».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here