UN NUOVO MODO DI LAVORARE E’ POSSIBILE

0
1224
VENEZIA 27.06.2015.FOTOATTUALITA'.PALAZZO FERRO FINI. PRIMA SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE E PROCLAMAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE.NELLA FOTO: L'ASSESSORE ALL'ISTRUZIONE ELENA DONAZZAN

Ripensare al modo di lavorare e quindi al concetto stesso di azienda. Questo l’obiettivo ambizioso che si prefigge la tavola rotonda organizzata dal gruppo giovani industriali di Rovigo.  Parterre da­vvero d’eccezione quello che interverrà ai lavori e che vedrà sa­lire sul palco dei relatori tra gli altri anche l’assessore regionale Elena Donazzan: al suo fianco il direttore dell’osservatorio Smart Wo­rking del Politecnico di Milano Fi­­orella Creapi, il professore associato del dipartimento di scienze economiche e aziendali “Marco Fanno” di Padova e direttore scientifico del Mba imprenditori della fondazione Cuoa di Alt­avilla Vicentina Diego Cam­pagnolo, il vice presidente del gru­ppo giovani imprenditori confindustria Venezia area metropolitana di Venezia e Rovigo e membro effettivo della Employment commission B20 Andrea Bos, il direttore divisione employee be­nefits assiteca Spa Alessia Maggiani e il senior Vp Human resources vitec group photographic division & manfrotto Marco Scippa. Protagonista indiscusso del pomeriggio di lavori il cosiddetto “Smart working”: l’intento del dibattito è infatti focalizzare l’attenzione e la discussione sui nuovi modelli organizzativi, sull’evoluzione del modo di lavorare delle persone e sulle nuove filosofie aziendali fondate sulla restituzione di flessibilità e autonomia nella scelta di spazi, orari e strumenti da utilizzare a fronte di una maggiore responsabilizzazione dei risultati e conseguente ottimizzazione del lavoro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here