Un bilancio senza l’addizionale Irpef

0
73

Mawlaik “Abbiamo un bilancio solido frutto di scelte strategiche e decisioni accurate. Sono i numeri a confermare che siamo una macchina ben strutturata, capace di governare una grande Regione, con un bilancio importante di oltre 17 miliardi. Anche quest’anno arriviamo all’approvazione del nostro Consuntivo senza ricorrere alla proroga concessa dal Governo e, nel rispetto dei tempi, saremo anche fra i primi ad ottenere la parifica del Rendiconto, confermando le performance consolidate negli ultimi anni”. application site de rencontre windows phone Lo dice il presidente della Regione del Veneto annunciando l’approvazione del Bilancio Consuntivo riferito all’anno 2021, documento che conferma l’equilibrio tra le risorse raccolte e quelle impiegate. “Se consideriamo il contesto economico finanziario degli ultimi due anni, contrassegnato da evidenti complessità e una pandemia che a livello globale ha preso tutti di sprovvista, il Veneto si conferma un modello anche in questo ambito – prosegue il Governatore del Veneto -. In Giunta abbiamo approvato il Rendiconto consuntivo del 2021 con un fondo cassa positivo, di quasi 1 miliardo e mezzo, con un risultato di amministrazione con segno +, pari a 1.215.409.713,83 euro, e una riduzione della partita del debito autorizzato. Tutti elementi che in una azienda privata darebbero la conferma di una politica di finanza virtuosa”. “La Regione si distingue anche per i tempi di pagamento: in Veneto, le fatture vengono saldate con 17 giorni di anticipo rispetto ai termini di legge e, in particolare, sul fronte sanità siamo il miglior pagatore a livello nazionale – specifica il presidente -”.
“Conti in ordine, pagamenti in anticipo, fondo cassa positivo, ricordo senza aver applicato per il dodicesimo anno consecutivo l’addizionale Irpef e nessun’altra manovra fiscale aggiuntiva, come ad esempio in materia di IRAP – conclude il Presidente -. Una voce di bilancio che cuberebbe circa 1miliardo e146 milioni di euro e che, invece, sono risorse che rimangono nelle tasche dei veneti, sia cittadini sia imprese. Ancora una volta dimostriamo, con i numeri e con i fatti, che il modello Veneto è resistente e forte e, a fronte di una pressione fiscale pari all’1% pro capite, riusciamo a garantire misure a favore dei Veneti del valore complessivo di ben oltre 17 miliardi”.

http://rentabilidademindx.com.br/?konfrontaciya=nome-da-musica-dona-maria-deixa-eu-namorar-sua-filha&042=20