Truffa sui bonus facciate: sequestro

0
165
Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

Emesse fatture false e organizzata una compensazione di crediti per oltre 8 milioni

I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Venezia hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo d’urgenza dell’importo complessivo di euro 8.802.525,39, emesso dalla Procura della Repubblica di Venezia, finalizzato a cautelare crediti fiscali, denaro e beni riconducibili ad una società della provincia, operante nel campo dell’edilizia, al suo rappresentante legale e a colui che, di fatto, operava come responsabile commerciale, indagati per aver ottenuto, anche attraverso l’emissione di fatture attestanti circostanze non veritiere, illeciti profitti mediante la creazione, la cessione e l’indebita compensazione di crediti fiscali ritenuti inesistenti.

Il sequestro ha riguardato i crediti d’imposta non ancora ceduti o compensati, e pertanto ancora giacenti sul cassetto fiscale, pari a circa 6,3 milioni di euro, un furgone del valore di 28.000 euro, disponibilità finanziarie pari a circa 330.000 euro, quote societarie del valore di circa 200.000 euro nonché n. 6 immobili, del valore complessivo pari a circa 2 milioni di euro, ubicati nelle province di Venezia e Belluno.

I sequestri eseguiti sono stati convalidati dal Gip di Venezia.