Talenti, i giovani costruttori di futuro

0
194

«Trasforma le tue conoscenze in abilità, creatività e lavoro di squadra. E sarai un vero costruttore di futuro». È il messaggio lanciato ai giovani dalla settima edizione di nuovo in presenza della “Olimpiade dei Talenti Meccatronici”, il contest nato per stimolare l’ingegno e sviluppare le competenze interdisciplinari e l’attitudine al lavoro di gruppo di centinaia di ragazzi degli istituti tecnologici e professionali, promosso dal Gruppo Metalmeccanico di Confindustria Veneto Est e svoltosi quest’anno a Campodarsego (Pd), nell’Innovation Hub di un autentico campione dell’innovazione made in Italy come UNOX.
L’evento finale dell’Olimpiade ha coinvolto oltre 100 studenti, suddivisi in 25 team, al terzo, quarto e quinto anno di 13 istituti tecnologici e professionali a indirizzo meccanico e meccatronico, elettrico ed elettronico, informatico e automazioni delle province di Padova e Treviso e dell’ITS Meccatronico Veneto. Ai ragazzi è stato richiesto, partendo dal contenuto di una Mistery Box (una porta in vetro da montare su un forno), di studiare la sequenza di montaggio, progettare la postazione di lavoro, dimensionare i materiali per l’assemblaggio della porta, risolvere imprevisti e decisioni “make or buy”.
Al termine del contest che ha impegnato con passione e creatività i ragazzi, sono stati proclamati i vincitori. L’Istituto Newton-Pertini di Camposampiero con il team composto da Gabriele Donà, Filippo Pauro, Matteo Vecchiato e Kevin Zacchello, ha vinto il Premio nella categoria Istruzione Tecnica. Il Premio nella categoria Formazione Professionale è andato al ENGIM Turazza di Treviso con il team formato da Riccardo Pavanetto, Marco Pontello, Mattia Sperandio e Isamar Volpato. Nella categoria ITS ha vinto l’ITS Meccatronico Veneto sede di Treviso con il team Simone Rossetto, Amine Tariq, Tomas Toffolon e Alex Zecchinello. Hanno premiato Filippo Pancolini, Presidente del Gruppo Metalmeccanico, Massimo Tonello Vicepresidente del Gruppo Metalmeccanico e Alberto Fraccaro, Engineering Manager UNOX.
«L’Olimpiade è una punta di diamante dei progetti con la scuola di cui vado fiero – dichiara Filippo Pancolini, Presidente Gruppo Metalmeccanico Confindustria Veneto Est – ed è stato entusiasmante vedere i ragazzi nuovamente all’opera in un’eccellenza come UNOX dove innovazione e clima Millennial-friendly si toccano con mano. Mai come oggi siamo consapevoli di quanto la formazione e lo sviluppo di skill trasversali (come il lavoro in team e il problem solving che il progetto affronta) siano centrali per il futuro dei ragazzi e per la crescita competitiva del nostro territorio e del Paese.
Per questo, come Confindustria Veneto Est, già da quest’anno l’Olimpiade coinvolgerà anche gli istituti tecnologici e professionali di Venezia e Rovigo per condividere e rafforzare ancor di più il ponte tra scuola e impresa nei nostri territori».