SOLO 100 MILIONI PER L’ELETTRIFICAZIONE Assessore veneto ai trasporti: “Chi mente fa cattiva politica”

“Al Pd Veneto (De Menech, Puppato in particolare) la memoria fa assai difetto. O forse prevale il desiderio di far dimenticare le bugie raccontate ai territori nel periodo del governi Renzi e Gentiloni”. Lo riafferma l’assessore ai trasporti della Regione Veneto in merito alle accuse dei due esponenti del Pd sul mancato finanziamento del completamento dell’elettrificazione della ferrovia nel Bellunese e in particolare da Montebelluna a Treviso/ Belluno. “Siccome i fatti sono i fatti, e le balle sono le balle, aggravate dal fatto che vengono raccontate a migliaia di pendolari che chiedono soltanto efficienza e puntualità – prosegue l’assessore – rinfrescherò la memoria di De Menech e Puppato. Sperando si vergognino un po’, anche se la cattiva politica non contempla rossori”. “Il giorno 11 gennaio 2018, giorno in cui venne firmato a Venezia il contratto con Trenitalia, alla presenza dell’ex ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio, il titolare del dicastero mi manifestò il suo disappunto perché nei giorni precedenti avevo manifestato sui giornali perplessità e dubbi sul fatto che i soldi fossero stati stanziati realmente tutti. Delrio, risentito, disse che i soldi c’erano”.