Sicurezza stradale, fermare le stragi

0
98
ELISA DE BERTI VICE PRESIDENTE REGIONE VENETO

Aperto il bando per il concorso di idee per la campagna di sensibilizzazione in materia di sicurezza stradale pensato dalla Regione del Veneto e rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado e alle Scuole di Formazione Professionale.
La documentazione è disponibile sia online nel sito regionale (https://bandi.regione.veneto.it/) sia sulla specifica piattaforma pensata per l’iniziativa, www.unaltrastrada.it, dove sono pubblicate tutte le informazioni relative al concorso, alcune FAQ, il video di lancio dell’iniziativa oltre al bando di concorso. Le proposte progettuali potranno essere presentate entro il 13 aprile 2023.
I primi tre classificati otterranno un premio in denaro (5mila euro per il primo classificato; 3mila per il secondo e 2mila per il terzo) mentre le proposte creative presentate verranno acquisite dall’amministrazione regionale, che potrà utilizzarle anche per realizzare iniziative future, utili a migliorare la propria attività di comunicazione in materia di sicurezza stradale.
L’iniziativa è stata lanciata dal presidente Zaia assieme alla vicepresidente De Berti e a Carmela Palumbo, direttrice dell’Ufficio Scolastico Regionale in occasione di un punto stampa in cui hanno ribadito l’importanza e il coinvolgimento diretto dei giovani in questa campagna sociale di sensibilizzazione sugli incidenti stradali.
Il concorso si inserisce all’interno di un quadro più ampio di iniziative assunte dalla Regione nel corso degli anni, volte al raggiungimento di migliori condizioni di sicurezza stradale del territorio, sia attraverso il finanziamento di interventi di natura infrastrutturale, sia mediante iniziative volte all’educazione e alla sensibilizzazione di un corretto comportamento da parte degli utenti della strada.
“La creatività dei giovani sarà uno dei punti di forza per affrontare il tema della sicurezza stradale in modo ancora più efficace – sottolinea De Berti -. La percezione dei ragazzi rispetto alla sicurezza stradale sarà la chiave di lettura di questa campagna di comunicazione che spero possa diventare anche un messaggio virale nel 2023, per vivere con maggiore consapevolezza i rischi ed evitare il profondo dolore delle famiglie e delle comunità che vivono sulla propria pelle le conseguenze dei sinistri, , che anche in questi giorni purtroppo hanno causato altre, giovani, vittime. La strada impone il rispetto delle regole, prudenza, massima attenzione. Messaggi da ribadire anche con l’aiuto dei ragazzi”.