SANITÁ: LA MAGGIORNAZA ASCOLTI I SINDACI

0
698

I capigruppo delle opposizioni han­no convocato a palazzo Ferro Fini i rappresentanti della conferenza dei sindaci del Veneto sul Pdl 23 in discussione in questi giorni. «L’in­vito è per ascoltare le esigenze delle molteplici realtà regionali e discutere con loro delle criticità dell’ultima proposta di legge presentata sul Pdl 23 –  dice Alessandra Moretti, capogruppo Pd – Il confronto con i sindaci,  è indispensabile in virtù del valore del loro ruolo. Dobbiamo dar loro la giusta voce in quanto c’è il rischio che senza i sindaci la qualità della sanità non sia garantita». All’ incontro hanno preso la parola i sindaci Robertino Capozzo, (Lugo di Vicenza), Ric­cardo Poletto (Bassano del Grap­pa), Flavio Tosi (Verona), Al­vi­se Maniero (Mira) e Chiara Maz­zocato (Caerano di San Mar­co) che hanno chiesto un maggiore coinvolgimento nel ridisegno di un servizio che li coinvolge da vicino. «I primi cittadini hanno evidenziato due punti fondamentali  da portare avanti –  interviene Jacopo Berti, capogruppo 5stelle –  Innanzitutto l’ascolto della conferenza dei sindaci, e, in secondo luogo,  il problema delle omogeneità delle Ulss, con scompensi dal punto di vista dell’assetto patrimoniale, economico e finanziario e delle cure». «Essendo la sanità un bene dei cittadini è doveroso as­col­tare chi ne è a contatto – conclude Giovanna Negro per Veneto dal Fare – Per questo portiamo la voce dei primi cittadini in Consiglio Regionale, in quanto non sono stati ascoltati dalla maggioranza».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here