“Rovigo Banca incontra la scuola” Il progetto è stato presentato in occasione della 95° Giornata Mondiale del Risparmio

0
10

Secondo la definizione data dall’OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico), «l’alfabetizzazione finanziaria è “quel processo mediante il quale i consumatori / investitori migliorano le proprie cognizioni riguardo a prodotti, concetti e rischi in campo finanziario e grazie ad informazioni, istruzione e/o consigli imparziali, sviluppano le abilità e la fiducia nei propri mezzi necessarie ad acquisire maggiore consapevolezza delle opportunità e dei rischi finanziari, ad operare scelte informate, a sapere dove rivolgersi per assistenza e a prendere altre iniziative efficaci per migliorare il proprio benessere finanziario». Ma quanto ne sanno gli italiani di economia e finanza? I dati dei vari sondaggi sul livello di alfabetizzazione finanziaria dei nostri connazionali non sono molto incoraggianti. Occorre fare di più per sensibilizzare le persone sull’importanza di acquisire un’educazione finanziaria di base e stimolare una gestione proattiva dei loro risparmi. Senza le necessarie conoscenze finanziarie, infatti, aumentano gli errori ed è più facile cadere nelle mani dei truffatori. Per questi motivi RovigoBanca, impegnata da diversi anni sul fronte scolastico con il progetto “Rovigo­Banca incontra la Scuola”, in prossimità della 95°edizione della “Giornata Mondiale del Risparmio”, offre la sua collaborazione alle scuole di ogni ordine e grado del territorio di competenza al fine di sostenere e migliorare il livello di alfabetizzazione economico/finanziaria. Il progetto, giunto alla sua XI edizione, è strutturato in uno o più interventi in aula, della durata di circa due ore, su temi a scelta tra quelli proposti, ai quali parteciperanno esperti dello staff dell’istituto di credito rodigino. Tra le attività consigliate, si segnala la possibilità di effettuare visite alle filiali e agli uffici centrali della Banca. L’obiettivo dell’iniziativa è duplice: da un lato si vuole permettere agli studenti di entrare a diretto contatto con il mondo dell’economia e della finanza, attraverso la realtà del Credito Cooperativo con la sua storia e i principi, dall’altro, si vuole invece stimolare una riflessione su valori quali il risparmio, la solidarietà, la cooperazione e il mutualismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here