Occhialeria, un made in Italy competitivo

0
195

Stati generali dell’occhialeria a Longarone, con le più grandi e le più significative imprese del settore rappresentate dai vertici aziendali e dai rappresentanti sindacali: un mondo che vale miliardi di fatturato e che conta 17 mila lavoratori in tutta Italia, 12 mila dei quali nel solo territorio bellunese. Dopo i saluti del sindaco di Longarone e presidente della Provincia di Belluno Roberto Padrin e la relazione di Luca Romano, direttore di Local Area Network, hanno preso la parola Maria Lorraine Berton, presidente Confin­dustria Belluno Dolomiti e vicepresidente ANFAO; Lui­gino Boito, presidente Cer­tot­tica; Maria Raffaella Ca­pri­oglio, Presidente Umana; Denise Casanova, segretario Filctem Cgil Belluno; Callisto Fedon, presidente di Fedon Spa; Giampietro Gre­­­gnanin, segretario Gene­rale Uiltec Veneto; Gian­franco Refosco, segretario generale Cisl Veneto; Mas­simo Renon, amministratore delegato Marcolin; Roberto Risi, chief operating officer Kering; Angelo Trocchia, chief executive officer Safilo Group e infine Giovanni Zoppas, chief executive officer Thèlios.“Gli stati generali sono stati voluti dalla Regione del Veneto, che ha invitato un intero settore, strategico per l’economia nazionale e in particolar modo per il Veneto, ad un confronto – ha ricordato l’assessore regionale al lavoro Elena Donazzan – Se l’occhialeria è un settore strategico, come noi riteniamo sia, allora sono necessari un approccio organico e una politica industriale ad hoc. Il mercato cambia velocemente, dipende significativamente dai grandi brand che stanno tra il biomedicale ed il fashion del lusso, ma il denominatore comune e l’unico vero e grande marchio collettivo che si afferma nel mondo è il brand ‘Made in Italy’”. Gli ‘stati generali’ – ha ricordato infine Donazzan – sono stati pensati e progettati dalla Regione del Veneto, ma voluti fortemente dai sindacati per primi: “Un sindacato che in Veneto dà prova di essere sempre proiettato in avanti e responsabile”, ha concluso l’assessore. La Regione Veneto, ha già intrapreso molte azioni in risposta alle esigenze delle imprese, in particolare nel campo della formazione, con la nascita del politecnico internazionale dell’occhiale, grazie ad un innovativo accordo pubblico-privato con ANFAO e ad un finanziamento di un milione e mezzo di euro per il solo comparto dell’occhialeria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here