NEL MIRINO DEL SINDACO ORA CI SONO I FANNULLONI

0
1166

«Io di notte vado in giro per la zona della stazione di Mestre per correre dietro ai nigeriani. Qui c’è ancora gente che, per andare a gettare le immondizie, deve scendere giù con la mazza da baseball». Sindaco-sceriffo? Quasi. Di sicuro un sindaco che ribatte ancora una volta sulla volontà di fare pulizia e di mandar via tuta ea bruta gente che ghe xe, quello che ne esce dall’intervista-monologo rilasciata ieri in diretta Facebook a Lo Schitto, pagina ironico-satirica conosciuta per alcune locandine-post molte volte folgoranti. Luigi Brugnaro ha parlato di tutto, (poco) incalzato dalle domande ma anticipando la decisione sull’operazione immobiliare che prevede la cessione dei terreni del Quadrante di Tessera per fare lo stadio, parcheggi e un centro commerciale. «Misureremo il tasso di assenteismo tra i dipendenti comunali, voglio sapere se qui c’è gente che si ammala di più». plaude all’operazione dei quattro maxi-alberghi che sorgeranno in via Ca’ Marcello: «Porteranno 200 posti di lavoro, altri parcheggi per il Comune e la sistemazione di tutta la zona fino a Corso del Popolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here