Mobilità elettrica, Carraro accelera

0
189

Antonio Carraro, la storica azienda veneta, lead investor di On Charge, continua ad investire sulle tecnologie legate alla mobilità elettrica e diventa socio di maggioranza della innovativa azienda specializzata in servizi di e-mobility.
160 MW erogati per oltre 6.000 utenti, 236 punti di ricarica attivi, oltre 1.500 charging point in fase diinstallazione: On Electric Charge Mobility srl continua a crescere e lo fa grazie al supporto della Società Antonio Carraro, leader nella produzione di trattori speciali, e lead investor dell’azienda romana da marzo del 2021.
I dati raccontano i risultati considerevoli e le prospettive ambiziose di una società privata che è riuscita, in pochi anni, a competere con i big player del settore dimostrandosi “agile” e lungimirante nell’intercettare i bisogni dei consumatori in questa nuova sfida in un mercato in grande espansione come quello della mobilità elettrica.
Il merito è nella guida e negli obiettivi raggiunti da G&G Holding srl, founder di On Charge, che ha portato quella che all’epoca era una piccola start up a confrontarsi con i più grandi provider di servizi di ricarica. Con l’obiettivo di offrire ancor più solidità e prospettive all’azienda e ai suoi collaboratori, G&G Holding ha ceduto un pacchetto di quote societarie ad Antonio Carraro spa, che è così diventato socio di maggioranza. G&G Holding rimane il secondo socio della società per partecipazione.
Con l’obiettivo di offrire ancor più solidità e prospettive all’azienda e ai suoi collaboratori, G&G Holding ha ceduto un pacchetto di quote societarie ad Antonio Carraro spa, che è così diventato socio di maggioranza. G&G Holding rimane il secondo socio della società per partecipazione.
“La collaborazione con On Charge – spiega l’amministratore delegato della Società Antonio Carraro, Enrico Polo – non fa che confermare il percorso di Antonio Carraro nel filone della transizione ecologica e dell’economia sostenibile. L’operazione – ribadisce Polo – dimostra la fiducia in On Charge e rappresenta una scelta strategica, sicuramente vincente, sul futuro della mobilità coniugata con i modelli digitali. Inoltre, il modello “On Charge”, unico nel suo genere, può essere proposto e sviluppato nel più ampio eco sistema del Gruppo Milleuno, che a sua volta controlla la Società Antonio Carraro, ed anche con tutti i partner dello stesso, creando un interessante effetto moltiplicatore ed, ovviamente, ulteriore valore a tutta l’operazione”. Proprio per questo – continua l’AD di Antonio Carraro – pur avendo avuto offerte da importanti fondi di comparto, la nostra azienda, d’intesa con G&G Holding, ha deciso di declinare le proposte, preferendo continuare in maniera autonoma in un mercato strategico che avrà’ una crescita rilevante nei prossimi anni”. Per l’amministratore delegato di On Charge, Claudio Piazza, l’attenzione all’innovazione e lo spirito collaborativo dei nostri soci rappresenterà un elemento importante per il nostro futuro”.
Grazie all’iniezione di fondi apportata dal nuovo assetto, On Charge arriverà ad installare, entro la fine di ottobre 2023, più di 840 punti di ricarica con infrastrutture di ricarica alimentate con corrente alternata e una buona percentuale di sistemi con corrente ultrarapida.