Le imprese che hanno fatto la storia Piave Maitex di Belluno, Munari F.lli di Padova, Chiaron Dino e Diego di Rovigo, Villa Sandi di Treviso, Tenderini Marco di Venezia, Dalla Bernardina F.lli di Verona e Ditta Bortolo Nardini di Vicenza

0
134

Unioncamere del Veneto e Camera di Commercio di Padova, in collaborazione con il Comitato per la valorizzazione di Villa Giusti dell’Armistizio, hanno organizzano l’evento «Memoria e presente. Dal primo conflitto ai giorni nostri: le imprese che hanno fatto la storia». L’evento si è svolto a Villa Giusti dell’Armistizio a Padova. L’iniziativa, a conclusione delle celebrazioni per il centenario dell’Armistizio della Grande Guerra, ha inteso riconoscere l’impegno sociale ed economico di sette aziende delle rispettive province del Veneto attive durante il primo conflitto mondiale e giunte ai nostri giorni evolvendosi con intelligenza e responsabilità interpretando i tempi. Lo scopo della premiazione è stato quello di ricordare anche il sacrificio della ricostruzione post-bellica visto dal lato delle imprese ed il contributo che gli imprenditori veneti hanno dato durante la guerra e negli anni immediatamente successivi. Ecco le imprese premiate: PIAVE MAITEX srl di Belluno, MUNARI F.lli Spa di Padova, CHIARION DINO e DIEGO Ss società agricola di Rovigo, VILLA SANDI Spa di Treviso, TENDERINI MARCO di Venezia, DALLA BERNARDINA F.lli Srl di Verona e DITTA BORTOLO NARDINI Spa di Vicenza. Ai lavori hanno partcipato Antonio Santocono, presidente Camera di Commercio di Padova, Sergio Giordani, sindaco di Padova, Mario Pozza, presidente Union­camere del Veneto, Fulvio Poli, generale di Brigata – Stato Maggiore dell’Esercito, Gerolamo Lan­franchi, presidente Comitato per la valorizzazione di Villa Giusti dell’Armistizio e il giornalista Nicola Maranesi. I lavori si sono chiusi con Marco Mondini, Università degli Studi di Padova- Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Interna­zionali, che ha parlato di una guerra vinta in azienda: l’economia in Veneto tra il 1914 e il 1918. Il sistema camerale regionale, attraverso questo premio, vuole onorare la professionalità e la competenza delle aziende che con la loro tenacia, il loro impegno e la loro dedizione sono sopravvissute a due guerre mondiali e si sono trasformate modificando il loro business fino ai giorni nostri con continuità o anche convertendo e cambiando radicalmente produzione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here