L’Arena di Verona sempre più in alto: raddoppia l’appuntamento sul Monte Baldo

0
110

Nell’ottica di una sempre più stretta e fruttuosa collaborazione che si declina non solo sul piano artistico, ma anche attraverso importanti azioni di co-marketing tra le due prestigiose realtà, per la prima volta raddoppia l’appuntamento organizzato dalla Funivia Malcesine-Monte Baldo e i complessi artistici della Fondazione Arena di Verona. Elemento di novità del 2019 è un nuovo punto vendita autorizzato per la vendita dei biglietti del Festival lirico. I turisti che si immergono nel paesaggio mozzafiato del Monte Baldo saranno infatti accompagnati per tutto il loro percorso in funivia da elementi scenografici, video emozionali ed immagini che li guideranno in un viaggio all’interno dell’opera in Arena e potranno assicurarsi subito il loro posto per una delle serate del Festival.

Si comincia mercoledì 7 agosto 2019 alle ore 14.30 con il Ballo dell’Arena, la star dell’opera Géraldine Chauvet e Patrizia Quarta al pianoforte in un programma dedicato ai ritmi e ai colori spagnoli nelle opere di Verdi e di Bizet. Esattamente due settimane dopo, mercoledì 21 agosto sempre alle 14.30, è il Coro dell’Arena diretto da Vito Lombardi a raggiungere l’alta quota con le pagine più belle del melodramma italiano.

Nel 2019 ricorre la tredicesima edizione per la lirica in alta quota, un appuntamento atteso da curiosi e appassionati che desiderano godere di un connubio perfetto di musica e natura. L’iniziativa continua a richiamare dal 2004 un pubblico sempre più numeroso di provenienza internazionale, rilanciando l’offerta artistica dell’Arena di Verona presso nuove platee e allo stesso tempo consolidando il legame con il territorio, e con il lago di Garda in particolare.

Quest’anno i complessi artistici areniani sono stati preceduti da un elemento scenografico caratteristico: è infatti una sfinge di Aida ad accogliere i turisti che accedono alla Funivia Malcesine-Monte Baldo, proviene dall’Egitto aureo immaginato da Franco Zeffirelli e invita a conoscere l’opera regina dell’Arena, omaggiando anche il maestro scomparso quest’anno che l’ha disegnata affidandone la realizzazione alla maestria dei laboratori scenografici veronesi.

Sono quindi due gli spettacoli-concerto organizzati dalla Funivia Malcesine-Monte Baldo in collaborazione con la Fondazione Arena di Verona a distanza di due settimane. Il primo imperdibile ed inedito appuntamento vede protagonista il Ballo dell’Arena di Verona coordinato dai Maîtres de Ballet Gaetano Petrosino e Ludovica Ferrigni con la partecipazione straordinaria diGéraldine Chauvet accompagnata al pianoforte da Patrizia Quarta, Maestro Collaboratore della Fondazione. Lo spettacolo è presentato da Davide Da Como.

Il programma del 7 agosto è una grande Fiesta hispanica, animata dalle pagine più celebri di Bizet e da alcuni brani verdiani destinati anche alla danza: come la festa di La Traviata e il balletto de Il Trovatoredi rarissima esecuzione. La presenza della star dell’opera Chuavet non è casuale: il mezzosoprano francese è infatti specialista del ruolo di Carmen, che ha interpretato in tutto il mondo e dal 2009 all’Arena di Verona, dove è appena tornata protagonista per due recite.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here