La regione salva Misurina

0
109

L’istituto Pio XXII di Misurina reso famoso per la cura e la riabilitazione dell’asma infantile che rischiava di chiudere i battenti per gravi problemi economici è salvo. L’appello lanciato dalla proprietà Opera Diocesana San Bernardo Degli Uberti di Parma ha fatto si che la giunta Zaia abbia deliberato un budget di 1,2 milioni di euro per il prossimo biennio e la semplificazione dell’accesso all’istituto. Una decisione che fa onore al Governatore e all’intera giunta regionale. Sarebbe stato vergognoso la chiusura di uno degli luoghi dove negli anni sono state guarite e salvate migliaia e migliaia di persone. Il problema come sempre stava nel manico, cioè nella complessa burocrazia con tanto di commissione di esperti per avere accesso all’istituto di Misurina. La regione ha dribblato anche questo, e se volete un po’ di numeri pensate che l’anno scorso sono stati seguiti 1.100 pazienti veneti ed erogate 2.000 prestazioni ambulatoriali. Quest’anno la proiezione semestrale parla di 1.400 degenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here