LA RACCOLTA SALCE SI ACCASA PER LA GIOIA DEGLI STUDIOSI

0
525

La Raccolta Salce, che è la più importante del settore in Italia e in Europa divide il primato con il parigino Musée de la Publicité (oggi Museé des arts décoratives), per iniziativa del Ministero per i Beni Culturali – che ne è il proprietario – ha trovato collocazione finalmente adeguata. In due antichi spazi nel cuore di Treviso, recuperati dal Min­istero per la nuova funzione. Si tratta della medievale Chiesa di Santa Margherita e dell’edificio comunicante con la Chiesa di San Gaetano, nella centralissima via Carlo Alberto. “Na­turalmente questi ambienti sono stati pensati per la conservazione e non per una fruizione pubblica allargata, chiarisce Marta Mazza, direttore del nuovo Museo Statale Coll­ezione Salce “Per ovvi motivi di conservazione e gestione l’accesso diretto a questo grande deposito sarà limitato agli studiosi. Tuttavia ciò che non può essere fisicamente messo a disposizione del pubblico, viene integralmente posto a disposizione di tutti, accedendo al sito www.­col­lez­ones­alce.­beniculturali.it dove vengono proposte le immagini di tutti i 24.580 nostri manifesti. A regime, a fine 2018, in Santa Margherita potrà essere ricavato anche un­o spazio ulteriore per esposizioni dedicate.” Dall’8 aprile sarà invece aperto al pubblico l’importate spazio per mostre temporanee del Museo Salce, ricavato dallo storico immobile annesso alla Chiesa di San Gaetano, già Chiesa dei Cavalieri Templari con il titolo di San Giovanni al Tempio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here