La Fenice in M9, la musica arriva al museo

0
220

La musica dei più grandi compositori entra nel Museo del ‘900. Si chiama La Fenice in M9 il nuovo progetto di educazione musicale ideato e realizzato da Fondazione di Venezia e Fondazione Teatro La Fenice insieme a M9 – Museo del ‘900 che, da novembre a gennaio, mira a diffondere la conoscenza della musica classica e lirica tra studenti, insegnanti e famiglie del territorio negli spazi di M9, coniugando l’esperienza di fruizione dei contenuti museali con la proposta artistica dell’istituzione musicale lagunare. Il progetto comprende tre diverse declinazioni: una lezione sulla musica del Novecento per insegnanti, un’iniziativa pilota di ascolto musicale e visita guidata per studenti e, infine, un concerto pianistico dedicato alle figure chiave della storia della musica classica del secolo scorso aperto al pubblico. La prima iniziativa dal titolo O Musica Soave Conoscenza, in programma domani giovedì 28 novembre dalle ore 15.00 in M9 lab, è la lezione sul tema “Novecento: casus belli. A’ la guerre comme à la guerre. Debussy, Ravel e i presagi del giovane Stravinskij. Non solo Ungaretti: musica e poesia della Vittoria” che Alessandro Zattarin rivolge ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado iscritti al programma di incontri interdisciplinari che la Fenice rivolge al mondo della scuola. Nel foyer del museo, mercoledì 11 e venerdì 13 dicembre, dalle ore 10.00, otto classi saranno guidate all’ascolto delle composizioni di Mozart, Bach, Schubert, Strauss, Pachelbel e Tchaikovsky, eseguite dall’Orchestra d’Archi del Teatro La Fenice diretta da Silvia Casarin Rizzolo. All’ascolto si alternerà la visita guidata alla mostra permanente sul Novecento che costituisce il cuore del museo multimediale. L’ultima proposta di educazione musicale rivolta al territorio nell’ambito del progetto La Fenice in M9 è prevista per lunedì 6 gennaio alle ore 17.30 nell’Auditorium del Museo M9. Si tratta del Concerto dell’Epifania che vede protagonista, la pianista internazionale Elena Ne­fedova, vincitrice del “Premio Venezia 2016”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here