Interventi di risanamento ambientale

0
189

La Giunta regionale, nel corso dell’odierna seduta, ha approvato la delibera che, prendendo atto della riallocazione di fondi della Legge Speciale per Venezia derivanti dalla revoca di precedenti assegnazioni relative ad interventi non realizzati approvata dal Consiglio Regionale il 20 luglio scorso, permetterà di dare attuazione immediata ad interventi di disinquinamento della Laguna di Venezia per un importo complessivo di 28.688.972,39 di euro.
La delibera di giunta rappresenta un tassello fondamentale in termini di operatività e attuazione del piano di interventi di risanamento ambientale previsti nel contesto della Legge Speciale per Venezia, perché stabilisce l’assegnazione di altri importanti finanziamenti, tra i quali si segnalano i più significativi:

Realizzazione della vasca di accumulo delle acque meteoriche di Carpenedo – Bissuola” (co-finanziamento di € 10.000.000);
Lavori di adeguamento della sezione di disidratazione e di realizzazione delle nuove sezioni di filtrazione finale e disinfezione presso l’impianto di depurazione di Castelfranco Veneto – Salvatronda (TV) (€ 750.000);
Completamento dei manufatti relativi alla ricalibratura dello Scolo Altipiano (€ 1.420.000)
Completamento degli interventi di messa in sicurezza e bonifica del sito contaminato denominato “Ex Nuova Esa” nei comuni di Mogliano Veneto (TV) e Marcon (VE) (2.500.000).
Infine, si segnala lo stanziamento di € 4.858.972,39, da destinare all’attuazione di interventi emergenziali per la messa in sicurezza e la bonifica ambientale in siti inquinati ricompresi nel territorio del Bacino Scolante nella Laguna di Venezia, che va ad aggiungersi alla dotazione finanziaria, pari a € 5.829.232,39, già stanziata per le medesime finalità con il precedente provvedimento della Giunta Regionale n. 1033 del 28/07/2020, per un importo complessivo di € 10.688.204,78.