Il percorso ricostruito tra arte e fotografia

0
217

Il percorso espositivo della nascente Galleria della Gondola si snoda attraverso tre spazi fisici e concettuali ben distinti tra loro. Nella prima sala é stato ricostruita con tutti materiali originali la tipica bottega del maestro d’ascia, con un particolare allestimento sono esposti molti reperti di diverse epoche accompagnati dalle varie spiegazioni sulla costruzione dell’imbarcazione più famosa al mondo. Nella seconda sala adiacente é stato realizzato un piccolo cinema dove è possibile mettersi seduti nelle vere poltrone delle gondole ad osservare i due docu/film realizzati dal regista e artista Marco Agostinelli “L’Arte degli Squeraioli con il maestro Lorenzo Della Toffola”e “Pianeta Gondola”. “L’Arte degli Squeraioli” racconta proprio tramite la testimonianza di Lorenzo Della Toffola come nasce una gondola e com’è la vita di tutti i giorni nello Squero di San Trovaso, dove le gondole vengono ancora costruite come si faceva nei primi del novecento. Legno, acqua, fuoco, pece. Nella dimensione dell’arte del maestro Lorenzo Della Toffola ci sono racchiusi secoli di storia dell’alto artigianato veneziano. Il mondo intero è salito su questa barca così unica e particolare, e se Venezia é uno scrigno unico e straordinario, al suo interno tra le sue tante perle ne esiste una nera con le estremità argentate e luccicanti. Nella terza e ultima sala, destinata ad ospitare mostre temporanee dedicate al mondo della Laguna, dei suoi antichi mestieri e del suo ecosistema, sono esposte splendide fotografie di Maurizio Rossi, campione di voga e fotografo di Burano. La mostra fotografica a cura di Roberta Semeraro si intitola “Sculture di Luce-Il Patrimonio della Laguna di Venezia”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here